Banca d'Italia accetta la sfida del BIM
Data di pubblicazione: 27 APR 2018
Come un'importante istituzione affronta il passaggio al Building Information Modeling
 
Entro il 2025 ogni appalto pubblico sarà progettato con il metodo BIM. Con il Decreto Ministeriale 560/2017 anche in Italia diventerà obbligatorio l'impiego del Building Information Modeling per i lavori pubblici. Si tratta di un obiettivo complesso per le stazioni appaltanti che sono chiamate a riesaminare i processi di progettazione tradizionale e aumentare l'integrazione fra le varie discipline.
 
La Banca d'Italia, che gestisce un rilevante patrimonio immobiliare istituzionale, sta affrontando questa profonda trasformazione.