Il progetto di Benchmarking di IFMA Italia

Il progetto di Benchmarking delle facility aziendali di IFMA Italia è giunto al suo ventesimo anno di età.
Negli anni ha affinato il Modello e perfezionato l’analisi.
Non è più solo uno strumento di confronto delle performance ma rappresenta una leva manageriale importante per diffondere una cultura aziendale nuova e più aperta nella gestione ed erogazione dei servizi di supporto all’attività principale e distintiva dell’azienda. 
L’analisi dei principali processi operativi (di acquisto, gestione e controllo dei servizi) permette ai Facility Manager di essere maggiormente consapevoli della propria organizzazione FM e di valutare se i servizi offerti ai propri clienti interni presentino costi e modalità di erogazione effettivamente compatibili con i livelli di qualità raggiunti.
Permette altresì di basare le scelte strategiche su dati e fatti oggettivi e di monitorare nel tempo i risultati della propria gestione.
IFMA Italia, conduce questo progetto di ricerca impiegando unicamente i propri ricercatori che lavorano a tempo pieno in Associazione e che svolgono tutte le fasi: dalla raccolta e ricerca dei dati alla elaborazione finale del Report di Ricerca.
La raccolta dei dati viene svolta ogni due anni sempre e solo presso i Facility Manager associati con i quali i ricercatori di IFMA Italia hanno fidelizzato un rapporto di reciproca collaborazione ormai ventennale. Molte solo infatti le aziende che partecipano al progetto sin dal suo esordio, nell’anno 1998.
Il Team Progetti & Ricerche di IFMA Italia e i Facility Manager che partecipano al progetto costituiscono il Benchmarking Focus Group.
Il nuovo progetto per l’anno in corso parte ad aprile e si prevede di elaborare i Report di Ricerca entro Marzo 2021.
 
IL BENCHMARKING 2020
Negli ultimi 5 progetti l’analisi si è focalizzata sull’andamento dei “consumi”. Sono stati infatti identificati i valori di riferimento per il costo puro unitario dei servizi (costo di acquisto) senza andare a valutare tutti i costi indiretti o semi indiretti che impattano su ogni singolo servizio.
Il progetto di quest’anno aggiunge il focus sul costo complessivo del servizio TCO (Total Cost of Ownership), allo scopo di far emergere il VERO costo finale pagato da un’azienda per ciascun servizio.
Accanto ai costi unitari (canone + extra canone), sarà riportata anche una stima della quota parte del costo di tutte quelle risorse e dipartimenti che a vario titolo intervengono durante l'intero processo di utilizzo dei servizi analizzati, come da grafico di esempio che segue. 
 

 
FASI DEL PROGETTO:


 

SERVIZI ANALIZZATI

Servizi all’Edificio:
Contiene informazioni qualitative e quantitative sulla manutenzione degli impianti tecnologici (elettrici, riscaldamento, condizionamento e idraulici), degli impianti di tutela aziendale (antintrusione, controllo accessi e antincendio), degli impianti di sollevamento, edile delle aree interne e delle aree esterne (edile, verde esterno).

Servizi alle persone:
Contiene informazioni qualitative e quantitative per pulizie aree interne, esterne, interrati e parcheggi, verde interno, reception/centralino, guardiania, ristorazione.

Servizi allo spazio:
Contiene informazioni qualitative e quantitative sull'utilizzo dello spazio, sugli standard di spazio per funzione, sull'attività di facchinaggio e traslochi.
 
 
Per maggiori informazioni scrivi a Ilaria Pristerà ricerca@ifma.it