Contenuto del div.
Elenco Sponsor
In evidenza
Cerca nel sito
Invia ad un amico
Stampa
Articolo del 27/04/2018

Tratto da Notizie brevi
Banca d'Italia accetta la sfida del BIM

Come un'importante istituzione affronta il passaggio al Building Information Modeling
 
Entro il 2025 ogni appalto pubblico sarà progettato con il metodo BIM. Con il Decreto Ministeriale 560/2017 anche in Italia diventerà obbligatorio l'impiego del Building Information Modeling per i lavori pubblici. Si tratta di un obiettivo complesso per le stazioni appaltanti che sono chiamate a riesaminare i processi di progettazione tradizionale e aumentare l'integrazione fra le varie discipline.
 
La Banca d'Italia, che gestisce un rilevante patrimonio immobiliare istituzionale, sta affrontando questa profonda trasformazione.
 
Leggi l'articolo completo su Monitorimmobiliare.it
 
 
Se vuoi iscriverti alla Newsletter di IFMA Italia inserisci la tua e-mail nel box sottostante.
TUTELA DATI PERSONALI - INFORMATIVA
Ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs 196 del 30 giugno 2003, disposizioni a tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, si informa che i dati, nell'ambito della presente iniziativa, saranno inseriti nel database di IFMA Italia e non saranno comunicati a terzi. IFMA Italia richiede il consenso al trattamento dei dati anche in forma automatizzata per finalità statistiche e per l'invio delle comunicazioni inerenti le attività e le iniziative dell'Associazione.
Ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs 196 del 30 giugno 2003, sarà possibile richiedere l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione o la cancellazione dei dati, rivolgendosi direttamente a IFMA Italia Viale Lombardia 66, 20131 Milano, tel. 02.28851611, fax. 02.28851623, e-mail: ifma@ifma.it.