Conferenza "I Can Get (Customer) Satisfaction"


 
Uno degli obiettivi principali di un’attività di facility management è quello di creare un ambiente di lavoro che assicuri il benessere psicofisico di chi lo vive quotidianamente e ne stimoli di conseguenza la produttività. Da questo punto di vista una corretta implementazione dello strumento della customer satisfaction è elemento che riveste fondamentale importanza per il buon esito dell’intero processo di gestione dei servizi. A patto, però, di svolgerlo nel modo corretto e soprattutto con i giusti obiettivi.
 
Se la customer satisfaction viene intesa, come purtroppo spesso accade, solo come un modo per controllare l’operato dei fornitori, il potere di questo strumento finisce per essere ridotto ai minimi termini. Un approccio di questo genere tradisce infatti la natura stessa della customer satsfaction perché sposta il centro dell’attenzione dalla percezione della persona che usufruisce del servizio per concentrarsi solo sull’operato di chi lo eroga, con il risultato di perdere lungo la strada un’enorme quantità di informazioni che sarebbero invece decisive per l’attività di FM.
 
L’applicazione della customer satisfaction alla gestione dei servizi deve invece ampliare i suoi confini, spingendosi nella direzione segnata dalla customer experience, così da misurare veramente a 360° come il cliente, esterno o interno, viva l’ambiente creato dall’azienda, cosa ne tragga di positivo e negativo a ogni livello e capire come poter intervenire sui processi per migliorare l’intera esperienza di chi vive all’interno dell’organizzazione o di chi la visita solo occasionalmente. Tenendo anche a mente che un cliente interno soddisfatto è il primo e più importante veicolo promozionale per l’immagine di ogni azienda.
 
La conferenza disegnerà lo stato attuale della customer satisfaction in Italia, per comprendere come venga utilizzata, con quali strumenti e obiettivi, e vedere così se le aziende del nostro Paese abbiano già abbracciato un concetto più avanzato di customer satisfaction, o se ancora persistano modelli più tradizionali o comunque meno efficaci.
 
 
GLI SPONSOR DELLA CONFERENZA

    Apleona             
               
  
PROGRAMMA

Ore 8.30 - Registrazione dei Partecipanti 
 
Ore 9.00 - Benvenuto a cura del Presidente di IFMA Italia Marco Decio
 
Ore 9.15 - Prima sessione: Il Cliente Interno come leva per competere
 
Dario Melpignano, CEO – Neosperience
 
Alessandro Zollo, Amministratore Delegato – Great Place to Work 
 
Mariantonietta Lisena, Direttore Generale - IFMA Italia
 
 
Ore 10.15 - Seconda sessione: La parola ai Facility Manager - Case Study
 
Danilo Biancardi, Responsabile Contract Management e Sistemi di Supporto - EniServizi

Maurizio Della Fornace, Infrastructure Engineer – ESA Esrin
 
Flaminia Pellegrini, EMEAR South Regions & Norway Workplace Manager - Cisco Systems
 
 
Ore 11.15 -11.45 - Coffee – break e Networking 
 
 
Ore 11.45 - Terza sessione: Esperienze a confronto

Victor Bruschi, Direttore Qualità, Ambiente, Sicurezza - Dussmann Service
 
Silvia Celani, Strategic Marketing & Quality Manager - CBRE GWS

Domenico Cervelli,
Direttore Commerciale - Apleona HSG

Cristina D'Alonzo, Process Management Director - CEG Facility
 
Alexis Lerouge, Head of Marketing Corporate, Med Region - Sodexo
 
Fabiana Pala, Facility Management Specialist - Engie
 
Emanuela Trentin, Direttore HR & Comunicazione Siram Gruppo e Responsabile per il Progetto Siram BASE
 

 
Ore 13.15 - Chiusura lavori